CONSERVATORIO‎ > ‎HOME‎ > ‎NEWS DAL CONSERVATORIO‎ > ‎

AVVISO AGLI STUDENTI - INDIZIONI ELEZIONI CONSULTA - 15,16,17 FEBBRAIO

pubblicato 30 gen 2017, 02:54 da Antonella Vignali   [ aggiornato in data 09 feb 2017, 09:56 ]
Sono indette le elezioni dei componenti della Consulta degli studenti del Conservatorio di Musica “Giuseppe Nicolini” di Piacenza nei giorni 15, 16 e 17 febbraio 2017. Le modalità di candidatura e svolgimento sono quelle previste dal seguente regolamento.
In allegato il Regolamento

REGOLAMENTO PER LE ELEZIONI DELLA CONSULTA DEGLI STUDENTI.

Articolo 1 − Elettorato passivo
Sono eleggibili tutti gli studenti del Conservatorio che abbiano già raggiunto la maggiore età, nonché gli studenti minorenni se in possesso di diploma della scuola media superiore, o di titolo equivalente e che siano in possesso di un diploma di compimento inferiore rilasciato da un Conservatorio o istituto parificato, nonché gli studenti biennalisti e triennalisti. Il numero di componenti della Consulta degli studenti è individuato ai sensi dell’art. 12 comma 1 del D.P.R. 28 febbraio 2003 n. 132.

Articolo 2 − Elettorato attivo.
Hanno diritto al voto tutti gli studenti del Conservatorio che abbiano già raggiunto la maggiore età, nonché gli studenti minorenni se in possesso di diploma della scuola media superiore, o di titolo equivalente.

Articolo 3 − Presentazione delle candidature.
Gli studenti interessati, in possesso dei requisiti di eleggibilità, devono presentare la propria candidatura in forma scritta e personalmente sottoscritta alla Commissione elettorale per il tramite della direzione amministrativa entro le ore 14,00 del giorno 10 febbraio 2017, unendo idonea certificazione del possesso dei requisiti.
Il direttore amministrativo, previa verifica formale della regolarità degli atti, provvederà ad affiggere all’Albo le candidature entro le ore 13,00 del giorno 13 febbraio 2017 e le trasmetterà alla Commissione elettorale.

Articolo 4 − Commissione elettorale.
Come previsto dall’art. 28 dello Statuto la Commissione elettorale è composta da un docente e due studenti, individuati dalla Direzione, Gli studenti che fanno parte della commissione non sono eleggibili.
La Commissione elettorale svolge anche le funzioni di seggio.

Articolo 5 − Metodo di elezione.
In riferimento all’art. 28 comma 4 dello Statuto, la seduta elettorale è valida se vi partecipa la maggioranza degli aventi diritto. Sono eletti i cinque candidati che conseguano il maggior numero di voti; ove più candidati conseguano lo stesso numero di voti, e non sia possibile l’elezione di tutti, sono preferiti i candidati più anziani di età.

Articolo 6 − Modalità di voto.
Il voto è libero e segreto non può essere posto per lettera o interposta persona. Ciascun elettore può esprimere fino a cinque preferenze; al medesimo, previo accertamento dell’identità personale, viene consegnata una scheda unica, precedentemente controfirmata dal Presidente della Commissione elettorale, comprendente i nominativi di tutti i candidati ammessi, disposti in ordine alfabetico.
L’elettore accede ad una postazione che consenta la riservatezza dell’espressione del voto. La scheda ripiegata viene inserita dallo stesso elettore, o da un componente della Commissione elettorale, nell’apposita urna. Il voto sarà espresso mediante contrassegno con una x sull’intestazione del nominativo del candidato. Il voto è nullo se presenta tracce di scrittura o analoghi segni di individuazione. L’elettore apporrà la firma a conferma della partecipazione al voto nell’apposito elenco.
Le votazioni si terranno nei locali della portineria nei giorni 15, 16 e 17 febbraio 2017 dalle ore 10,00 alle ore 16,00.

Articolo 7 − Operazioni di scrutinio.
La Commissione elettorale procede allo scrutinio dei voti immediatamente dopo la chiusura del turno elettorale. La seduta è pubblica e di tutte le operazioni elettorali è redatto contestuale processo verbale.
Le schede validamente votate, le schede bianche, le schede dichiarate nulle, le schede eventualmente non assegnate ed il verbale delle operazioni verranno inseriti in plichi distinti, sigillati e firmati da tutti i componenti della Commissione elettorale.
Il Presidente della Commissione elettorale, al termine dello scrutinio, preso atto del risultato, procede alla proclamazione degli eletti, anche tramite avviso da pubblicare all’Albo del Conservatorio.

Articolo 8 − Ricorsi
Trascorsi cinque giorni dall’affissione all’Albo dei verbali degli scrutini senza che siano stati presentati ricorsi alla Commissione elettorale da parte dei soggetti interessati, la procedura si intende confermata.

Il Presidente
Prof. Daniele Cassamagnaghi
Ċ
Antonella Vignali,
30 gen 2017, 02:54